La pianta del caffè

La pianta del caffè nasce spontaneamente in Africa ma è coltivata attualmente anche nelle fasce climatiche intertropicali di Asia e America.
Laddove stagioni secche si alternano a stagioni piuttosto piovose la pianta trova le migliori condizioni per crescere, svilupparsi e fruttificare.In altri ambienti occorre fare sempre molta attenzioni alle stagione dl raccolto poichè il caffè verde è facilmente alterabile.


L’umidità è forse il peggior nemico del caffè causando la diffusione di funghi e la fermentazione.
Ecco perchè, dopo la raccolta, il caffè deve essere portato velocemente a lavorazione e stoccaggio in ambienti asciutti.
Il frutto del caffè, a maturazione, è simile a una ciliegia per forma e colore.
Dalla drupa, questo è il nome della ciliegia, si estrae il chicco che, all’origine, appare di colore verde tenue. Sarà poi la tostatura a renderlo marrone scuro come noi tutti lo conosciamo.
Esistono molte specie di caffè anche se, le varietà Arabica e Robusta coprono la quasi totalità della produzione Mondiale. Più gentile, l’Arabica ha un aroma intenso con una leggera punta di amaro.
La varietà Robusta, per contro, si presenta con caratteristiche più ruvide: è meno profumato, più amaro e con un contenuto di caffeina circa doppio della varietà Arabica.
pianta-caffe-1

pianta-caffe-2

pianta-caffe-3

error: © Copyright Caffè L\'Antico